* * * COMUNICAZIONE DI SERVIZIO * * *

Informo che la pubblicazione di nuove interviste è al momento sospesa a causa del poco tempo a disposizione per seguire il blog come meriterebbe, mi dispiace...
Invito comunque gli utenti a navigare sulle pagine alla ricerca di interessanti interviste, ad esempio questa (postuma) a Mario Giacomelli.

Mi scuso per l'inconveniente con gli affezionati lettori e (spero) a presto!
Ricerca personalizzata

martedì 15 luglio 2008

Fotografi nel web #25: Antonio Perrone

Pubblicato su Dentro al Replay il 08/05/2008




Antonio Perrone (Torkio): chi è?
Sicuramente un fotografo per passione. Prima mi definivo un "fotografo della domenica e anche del sabato... se non piove" ma ora, avendo sempre con me la fotocamera, non mi posso definire più tale.

Quando hai iniziato a fotografare?
Le prime foto naturalmente sono quelle che ho scattato con una analogica Pentax k1000 che conservo ancora gelosamente ed erano indirizzate a parenti e paesaggi. Scorreva il lontano 1982.

Quale genere ti piace maggiormente fotografare?
Sono un po' poliedrico, fotografo tutto ciò che mi colpisce. Un contrasto di colori, un bel paesaggio, un ritratto ad un viso interessante, che non vuol dire necessariamente bello... ma credo che la mia forte passione sia la street.

Hai fatto qualche corso di fotografia?
Assolutamente no, autodidatta e ladro di nozioni gironzolando per forum che parlano di fotografia. Ecco, la mia scuola, e credo sia la migliore, è stata la rete. Ho incontrato gente con la puzza sotto il naso è vero... ma ho anche incontrato gente, bravissimi fotografi, che con tantissima umiltà e con tantissima pazienza, hanno corretto i miei difetti. A loro gliene sono grato e se posso fare anche i nomi, cito sicuramente Riccardo Corsini, Marco Millotti, Giovanni Guido Marchi e molto altri. Ma mi fermo qui ...

Quali sono i fotografi del passato e del presente che più apprezzi?
Del passato sicuramente Bresson, Doisneau, Capa e Alberto Korda, del presente senza ombra di dubbio Erwitt.

Che attrezzatura fotografica hai usato nel passato, e quale stai attualmente utilizzando?
Un giorno il preside della mia facoltà mi disse di trovare una macchina digitale per documentare su un video cd l'attività della nostra università. La scelta cadde su una Canon IS90 PRO. Il passo verso una reflex è stato brevissimo con una Canon 300d. Dopo ho preso una 350D che ora possiede mia figlia per fare i suoi book fotografici alle amiche e ora vado in giro con una 30D. Di obiettivi ho un 10-20 Sigma, un 24-105 USM IS, un 70-200 f/2,8 USM IS. Ho anche degli accessori: un duplicatore di focale 2x Canon e un tubo di prolunga EFII Canon per qualche macro. Pochi mesi fa ho comprato una Canon analogica EOS5.

Qual è lo scatto (o gli scatti) al quale sei particolarmente legato?
Sono abbastanza legato a tutti i miei scatti, ma ne cito solo alcuni:
Questa foto: ho viaggiato poco in vita mia, e il mio sogno era andare a visitare Londra. Mi attirava la sua multi etnicità. Due anni fa sono andato la prima volta e ci sono ritornato l'anno scorso, credo che con questa foto, scattata nel famoso quartiere di Camdem, mi sia portato a casa un bellissimo ricordo di Londra.


...e questa, forse perché vedendo e spulciando vecchie foto di grandi maestri, ero riuscito a avvicinarmi ai loro scatti, almeno questo è quello che mi avevano fatto capire altri utenti postandola nei vari forum... insomma una delle mie foto più riuscite a sentire il parere degli altri.


Non solo fotografo, ma anche fondatore e amministratore di MicroMosso, giovane community di liberi fotografi...
Si appunto MicroMosso, una giovane comunità di fotografi Liberi, liberi di parlare e dire ciò che si vuole e di interpretare le foto, come giusto che sia, non solo sotto l'aspetto tecnico, ma anche su quello emotivo e sociale, qualora la foto lo richieda.

Quali sono i tuoi progetti attuali e quali quelli per il futuro?
Non amo fare progetti. Vivo alla giornata e specialmente mi accontento di quello che ogni giorno mi può regalare.

Hai mai esposto le tue immagini in mostre fotografiche personali o collettive?
Lo scorso novembre, in occasione del Lucca Digital Festival, io insieme allo staff di MicroMosso, abbiamo fatto una collettiva di 30 autori a tema libero dov'era esposta una mia fotografia:

Altre due foto sono state esposte a Pergine Valdarno a luglio 2007:


Hai mai avuto riconoscimenti in concorsi fotografici o pubblicazioni delle tue foto su libri o riviste?
Alcune foto sono state pubblicate su alcuni calendari di relativa importanza: due foto per il calendario del Comune di Torchiarolo, mio paese natio, nel contesto di un gemellaggio con un paese greco:


Un'altra foto è stata pubblicata per il calendario di Progetto Gaia 2008:


Questa immagine ha avuto una pubblicazione su National Geographic di Aprile 2008 come foto del mese:

Infine questa foto, pubblicata sulla rivista FotoCult di Maggio 2008.

Quanto tempo dedichi alla fotografia?
Il fine settimana esco alla ricerca di scatti, impegni familiari permettendo.

Raccontaci un episodio curioso o simpatico durante una sessione fotografica.
Quando fotografo sono serio! :) Simpatico diventa quando si esce in compagnia, come l'ultimo raduno di MicroMosso fatto il 27 aprile scorso a Orciano Pisano: mi piace parlare di fotografia davanti a un bel piatto di pasta e del buon vino. Molti fotografi famosi si scandalizzano a parlare di fotografia in questi contesti, io dico invece che, al contrario, in quanto davanti a un buon bicchiere di vino, si ha l'occasione di eliminare tutti i freni inibitori.

Quando rivedi i tuoi vecchi scatti cosa pensi?
Non ho ancora fatto una bella foto...

Dove sono pubblicate, sul web, le tue foto?
MicroMosso
Usefilm
Photoarts
FotoCommunity

Un pensiero a chi si avvicina ora al mondo della fotografia.
E' un percorso a ostacoli ma che vi apre gli occhi e vi permette di guardare il mondo in modo differente.










Fotografie: © Antonio Perrone


Per concludere, vuoi salutare o ringraziare qualcuno in particolare?
Sicuramente a mia moglie che mi sopporta ma alla quale fortunatamente piace la fotografia e mi permette di continuare a coltivare questo hobby, e a mia figlia che spesso mi fa da complice e esce con me a fotografare. Un saluto a tutti gli amici che mi sono stati vicini nel darmi consigli, oltre a quelli citati sopra, Fiorella Lamnidis (Birba), che non ha peli sulla lingua e mi richiama ogni volta che faccio una ciofega di foto e a Gianfranco Baccelli (Bagdesign).

Nessun commento:

Posta un commento