* * * COMUNICAZIONE DI SERVIZIO * * *

Informo che la pubblicazione di nuove interviste è al momento sospesa a causa del poco tempo a disposizione per seguire il blog come meriterebbe, mi dispiace...
Invito comunque gli utenti a navigare sulle pagine alla ricerca di interessanti interviste, ad esempio questa (postuma) a Mario Giacomelli.

Mi scuso per l'inconveniente con gli affezionati lettori e (spero) a presto!
Ricerca personalizzata

mercoledì 14 aprile 2010

Fotografi nel web #114: Raffaello Di Lorenzo



Raffaello Di Lorenzo: chi è?
E' un "ragazzo" di 37 anni che ha deciso di fare quello che più gli piace: fotografare, ed è pervaso dal desiderio di imparare imparare imparare.

Quando hai iniziato a fotografare?
Tecnicamente verso credo i 14 anni quando andando a Roma per una vecanza mi feci imprestare una reflex manuale del Babbo. Per le rovine dell'antica Roma con in mano il bugiardino della scatola delle pellicole (ricordate quello con simboline del sole, nuvola ecc) e che disse tra se e se "Ma vaa me li imposto io i tempi a piacimento vedrai che foto alternative". Alla consegna di solo 3 foto, da parte di un imbarazzato fotografo, e per di più bruciate (le uniche minimamente stampabile) su un rullino da 36 mi resi conto che forse non era stata una buona idea fare le foto "alternative".

Quale genere ti piace maggiormente fotografare?
Ritratto o quando desidero ricaricarmi o staccare la spina paesaggio.

Hai fatto qualche corso di fotografia?
Una volta agli inizi con un fotoclub locale di Sondrio, è stato fondamentale, non tanto dal punto di vista tecnico o nozionistico quanto dal punto di vista delle relazioni. Da li ho conosciuto altri fotografi che mi hanno insegnato e aiutato e incoraggiato molto. Per il resto mi informo molto tramite libri, videocorsi, internet e ancora e soprattutto contatti. Internet ha reso questo estremamente facile e efficiente. Ora di corsi ne faccio ancora ma stavolta come insegnante :). Amo tanto quanto fotografare trasmettere ad altri quello che so ma soprattutto l'incoraggiamento necessario a crescere e a migliorarsi, mi fa sentire bene.

Quali sono i fotografi del passato e del presente che più apprezzi?
Vado a periodi. Anni fa mi ha colpì moltissimo quello che disse Doisneau delle sue immagini: "Quello che io cercavo di mostrare era un mondo dove mi sarei sentito bene, dove le persone sarebbero state gentili, dove avrei trovato la tenerezza che speravo di ricevere. Le mie foto erano come una prova che questo mondo può esistere". Al momento venero come Immenso Guru della Sacra Immagine l'artista fotografo Alessandro Bavari e Maleonn.

Che attrezzatura fotografica hai usato nel passato, e quale stai attualmente utilizzando?
La famosa reflex manuale usata a Roma che ancora posseggo come reliqua e avvertimento intimidatorio, Canon Eos 500n, Canon 30E, Canon 30D e ora la Canon 5D mark2. E' vero che l'attrezzatura è importante e in alcuni casi fondamentale per la riuscita (penso alla fotografia sportiva, quella naturalistica per citare due esempi), ma dietro ci deve essere il fotografo. Io posso avere una Ferrari ma se non ho una direzione dove andare rimarrò sempre nel punto di partenza.

Quali sono i tuoi progetti attuali e quali quelli per il futuro?
Tanti, ambiziosi e segreti... per scaramanzia :)

Hai mai esposto le tue immagini in mostre fotografiche personali o collettive?
Si, in diverse occasioni, ma in questo caso mi piace ricordare la personale Corpografie. La gallerista mi disse che potevo allestire la mostra come volevo e anche dipingere la sala come volevo. Alla mia richiesta del nero mi guardarono sbigottiti. Alla fine trovai un centinaio di metri di tessuto pesante nero e grazie a due cari amici rivestii tutta la sale compreso soffito e pavimento di nero. Iniziammo nel pomeiggio e finimmo alle 3 del mattino. Trovai in un negozio di cinesi dei fari a led, ne comprai una decina per la ridicola cifra di 2 euro l'uno e li usai per illuminare spot le foto. E infine appesi le foto al soffito tramite un filo trasperente sottilissimo. Fu un successo e mi divertii un sacco, però il senso di vuoto quando dovetti smontare il tutto...
http://blog.camaver.com/post/369414/Corpografie:+Foto



Hai mai avuto riconoscimenti in concorsi fotografici o pubblicazioni delle tue foto su libri o riviste?
Ho vinto diversi concorsi locali e il lavoro Trapped Dreamer è stato pubblicato sulla rivista fotografica online Witnes Journal
http://witness.fotoup.net/Numeri/0009/numero9.html

Quanto tempo dedichi alla fotografia?
Comunque troppo poco.

Raccontaci qualche episodio curioso o simpatico legato alla tua esperienza.
Ce ne sarebbe uno ma ci faccio troppo la figura dell'idiota... sorvoliamo :)

Quando rivedi i tuoi vecchi scatti cosa pensi?
Che ero veramente incosciente :)

Dove sono pubblicate, sul web, le tue foto?
http://www.raffaellodilorenzo.com
http://www.fotosposi.eu
e provvisoriamente:
http://community.corsofotodigitale.it/profile/RaffaelloDiLorenzo


Un pensiero a chi si avvicina ora al mondo della fotografia.
Smettetela di farvi le seghe mentali su quanti megapixel ha quella o questa macchina, se quella è meglio ecc. ecc. Dedicate del tempo a studiare le immagini e a capire perchè funzionano. Scegliete un Guru dell'immagine e oltre ad accendere l'incenso davanti alle sue immagini tutte le sere e a fare una preghierina al Santo Prottettore dei Nuovi Fotografi in Erba (in realtà al di là della nostra esperienza lo siamo o lo dovremmo considerarci tutti) cercate, ogni tanto, di imitare le sue fotografie. Vi aiuterà a pensare in modo nuovo, ad agire in modo nuovo e sopprattutto a vedere in modo diverso. Credo sia uno dei modi migliori di imparare.







Fotografie: © Raffaello Di Lorenzo


Vuoi concludere con un saluto o un ringraziamento?
Ai Muppets perchè con la loro versione di Bohemian Rhapsody stamattina mi hanno fatto sganasciare dal ridere.


Le interviste ai "Fotografi nel Web" sono una rubrica del blog: Dentro al Replay

5 commenti:

  1. Bravo Raff!!! Ottima intervista!
    Ciao
    Marco

    RispondiElimina
  2. evviva il Raffo pensiero!!
    Ciao
    Ric

    RispondiElimina
  3. grande Raff, sei un mito!!!!!
    ciao Mary!!!

    RispondiElimina
  4. Stefano Trabalza24 aprile 2010 10:55

    Bravo Raff! Complimenti

    RispondiElimina