Comunicazione di servizio: il blog non è più attivo e aggiornato dall'11 aprile 2013

Informo che la pubblicazione di nuove interviste è al momento sospesa a causa del poco tempo a disposizione per seguire il blog come meriterebbe, mi dispiace...
Invito comunque gli utenti a navigare sulle pagine alla ricerca di interessanti interviste, ad esempio questa (postuma) a Mario Giacomelli.

Mi scuso per l'inconveniente con gli affezionati lettori e (spero) a presto!
Ricerca personalizzata

martedì 14 aprile 2009

Fotografi nel web #79: Mauro Baldi

Pubblicato su Dentro al Replay il 14/04/2009




Mauro Baldi: chi è?
Come persona sono un simpatico ragazzo di 26 anni che vive beato a Genova con i suoi due Bulldog Inglesi "Carlito e Tony". La frase che più mi rappresenta per descrivermi a livello professionale è: "nasco come informatico, cresco come fotografo..." Sarei consulente di sicurezza informatica, lavoro che ormai faccio e seguo da oltre 8 anni ma dal quale sto "cercando" di allontanarmi per avvicinarmi alla sola fotografia, cosa che, devo dire, mi sta anche riuscendo.

Quando hai iniziato a fotografare?
Come penso per tutti l'inizio è da piccoli con le macchine usa e getta... Diciamo che la fotografia seria è iniziata verso i 20 anni quando, appassionato di astronomia quale sono, mi sono dedicato a fare astrofotografia, scoprendo alla fine che la passione era nello scattare più che nell'osservare... da quel momento fotografavo tutto attorno a me.

Quale genere ti piace maggiormente fotografare?
Adoro i ritratti, mi piace molto la foto moda/fashion/glamour, non disdegno i paesaggi ma la mia ambizione è arrivare a fare "il reporter di guerra", genere che non posso dire che mi piaccia fare, non avendone ancora avuto l'occasione, ma sicuramente è un obiettivo al quale arriverò.

Hai fatto qualche corso di fotografia?
Potrei dire di no, dato che diciamo che non ho mai pagato un corso di fotografia, ma di fatto ho seguito di persona fotografi affermati (in particolare due) i quali uno mi ha dato le basi teorico/pratiche l'altro mi sta invece facendo scoprire l'evoluzione della fotografia, ma primo fra tutti mio nonno: solamente vedendo gli scatti che riusciva a fare in analogico mi dà la forza per continuare a migliorarmi.

Quali sono i fotografi del passato e del presente che più apprezzi?
Sarei blasfemo a non citare Henri Cartier Bresson per le sue angolazioni e i ritratti di Peter Lindbergh per quanto riguarda il passato, per il presente in assoluto ho un amore platonico per Alberto Buzzanca...

Che attrezzatura fotografica hai usato nel passato, e quale stai attualmente utilizzando?
A livello di reflex ho iniziato astrofotografia con la mitica Nikon F2 per poi passare al digitale su Canon con la mitica Digital Rebel 300D. Attualmente ho il seguente corredo fotografico:
Canon Eos 5D Mark II + Canon Eos 40D (in vendita :P)
Canon 50mm 1.4
Canon 17-55mm 2.8
Sigma 24-70mm 2.8
Sigma 70-200mm 2.8
Filtri Polarizzatori + Filtri Uv
Metz 58 AF-1
Metz 30
Esposimetro Sekonic L308s
Poi ho l'attrezzatura in studio che non sto ad elencare.

Quali sono gli scatti ai quali sei particolarmente legato?
Uno shooting bellissimo dalle 7 del mattino alle 19 di sera in giro per la Liguria con la bellissima Eryn e questa foto per me ne è la sintesi:


Poi questa, tecnicamente discutibile, orribili i cavi della corrente... ma i ricordi delle sensazioni passate mentre scattavo "purtroppo" tornano a galla ogni volta che vedo questo scatto:


...e questa, stessa motivazione di quella sopra:


Quali sono i tuoi progetti attuali e quali quelli per il futuro?
Attualmente ho appena finito una collaborazione con FashionTV come fotografo a bordo della nave ormeggiata nel porto di Genova che spero possa continuare a breve, ho appena aperto lo studio nuovo e sto realizzando degli scatti per una mostra che verrà esposta in uno dei locali migliori di Genova. Ho altri progetti più grandi ma per scaramanzia preferisco non dire GATTO fino a che non è nel sacco...

Hai mai esposto le tue immagini in mostre fotografiche personali o collettive?
Come appena detto a breve esporrò per la prima volta i miei lavori, il nome della mostra sarà "Dannata Bellezza", di più per ora non svelo.

Hai mai avuto riconoscimenti in concorsi fotografici o pubblicazioni delle tue foto su libri o riviste?
Ho appena terminato alcuni lavori che sono usciti su varie riviste, prevalentemente pubblicità di yatcht quindi su riviste nautiche. Altre mie foto sono presenti sui network di FashionTV, altre ancora su alcuni settimanali riguardanti gossip.

Quanto tempo dedichi alla fotografia?
Appena posso dedico tutto il tempo possibile...

Raccontaci un episodio curioso o simpatico legato alla tua esperienza.
Ce ne sarebbero moltissimi, posso raccontare l'ultimo avvenuto durante un servizio pubblicitario per una ditta di yatcht dove in mezzo al mare, saltando da una barca all'altra per fare le foto, onde evitare di bagnare la macchina e l'attrezzatura ho optato per un salto moooolto più lungo del dovuto finendo in braccio alla moglie del cliente "una povera ragazza di massimo 50kg" con tutti i miei 100kg... Meno male l'abbiamo presa sul ridere...

Quando rivedi i tuoi vecchi scatti cosa pensi?
Non ho ancora abbastanza scatti da poter definire "vecchi"; sicuramente quelli un po' datati li guardo con nostalgia e con occhio critico chiedendomi perché non avessi usato magari focali o tempi diversi...

Dove sono pubblicate, sul web, le tue foto?
Sul mio sito personale che non è assolutamente aggiornato ma prometto di farlo a breve: http://www.maurobaldi.eu/ oppure sui vari social network come facebook, fashionx, MySpace e simili.

Un pensiero a chi si avvicina ora al mondo della fotografia.
Non sono nessuno per dare un pensiero, posso però usare il pensiero di un altro:
"La luce può fare tutto.
Le ombre lavorano per me.
Io faccio le ombre.
Io faccio la luce.
Io posso creare tutto con la mia macchina fotografica"
Man Ray








Fotografie: © Mauro Baldi

Vuoi concludere con un saluto o un ringraziamento?
Ringrazio sicuramente la mia famiglia che pur criticandomi non mi ha mai detto che perdo tempo con la fotografia e sicuramente un saluto alle persone con le quali collaboro ad oggi e con le quali ho piccoli e grandi progetti ma che prima di tutto sono Amici: Alessio Persi, Stefano Zanetti, Luis Rocca, Luca Traverso e già che me ne viene data l'occasione anche i vecchi amici che mi sopportano da tanti e tanti anni: Alessandro Navone, Paolo Della Casa, Riccardo Giuntoli e Nicola Ocella.
P.S. Un grazie alla persona che gestisce questo blog per questo spazio.

1 commento:

  1. "nasco come informatico,
    cresco come fotografo..."

    Racchiude davvero un'intera esistenza, dimostra come il volere è potere!

    Per me farai strada ;)
    PREXURE

    RispondiElimina