Comunicazione di servizio: il blog non è più attivo e aggiornato dall'11 aprile 2013

Informo che la pubblicazione di nuove interviste è al momento sospesa a causa del poco tempo a disposizione per seguire il blog come meriterebbe, mi dispiace...
Invito comunque gli utenti a navigare sulle pagine alla ricerca di interessanti interviste, ad esempio questa (postuma) a Mario Giacomelli.

Mi scuso per l'inconveniente con gli affezionati lettori e (spero) a presto!
Ricerca personalizzata

martedì 15 luglio 2008

Fotografi nel web #06: Silvia Festa

Pubblicato su Dentro al Replay il 31/01/2008




Silvia Festa: chi è? Fotografo per professione o per passione?
Io una fotografa? Non so se lo sono.
Esistono i fotografi freelance, io potrei definirmi freetime: fotografo nel tempo libero, quindi per lo più in vacanza, quando il tempo libero sfiora le 24 ore.

Quando hai iniziato?
Nel 2004, quando ho fatto un corso di fotografia perchè l’ho ritenuto un buon modo per sviluppare ed esplorare la mia creatività.

Quale genere ti piace maggiormente fotografare?
Innanzitutto c’è il ritratto, in un buon ritratto c’è tutto: c’è la gente, le sue emozioni e anche la terra in cui vivono.

Hai fatto qualche corso di fotografia?
Ho seguito il corso organizzato da Ken Damy.

Quali sono i fotografi del passato e del presente che più apprezzi?
Mi piace il linguaggio di Gianni Berengo Gardin, un bianco e nero che punta all’essenzialità, perchè è vero che poche parole chiare valgono più di molti lunghi discorsi.

Che attrezzatura fotografica hai usato nel passato, e quale stai attualmente utilizzando?
Ho iniziato a fare foto con una Canon analogica, ora ho la EOS400D, inutile citare le ottiche: non me ne sono ancora potuta permettere di veramente valide.

Qual è lo scatto al quale sei particolarmente legata?
Questa, c’è tutta Cuba, storia compresa.


Quali sono i tuoi progetti attuali e quali quelli per il futuro?
Il primo obiettivo è quello di smettere di pensare... non so quanto questo abbia a che fare con la fotografia.

Hai mai esposto le tue immagini in mostre fotografiche personali o collettive?
C’è una parete in casa mia con alcune foto appese: è la mia personale mostra permanente. Ingresso gratuito.

Hai mai avuto riconoscimenti in concorsi fotografici o pubblicazioni delle tue foto su libri o riviste?
L’unico riconoscimento viene dagli amici che apprezzano e desiderano vedere le mie foto, è la dimostrazione che i miei amici mi vogliono davvero bene.

Quanto tempo dedichi alla fotografia?
Dedico le mie vacanze, che non sono mai abbastanza.

Raccontaci un episodio curioso o simpatico durante una sessione fotografica.
Ormai era troppo buio, avevo riposto la macchina, mi godevo la notte, il cielo stellato e quella straordinaria via lattea che ormai solo pochi posti al mondo riescono ad offrire.
Nel silenzio qualcosa si stava muovendo, poco distante: una enorme tartaruga marina stava deponendo le uova!
Osservavo la magia del momento senza riuscire a distogliere gli occhi, mentre uova grandi come palline da ping pong venivano depositate, rivoli di lacrime solcavano il grosso muso della tartaruga, tracciando delle linee scure sulla pelle asciutta e appena coperta da un velo di sabbia bianca.
Non avevo con me la macchina fotografica, ma anche se l'avessi avuta non avrei scattato nessuna foto, per non disturbare con il mio flash la tartaruga nel suo sacro compito.
Una delle mie foto più emozionanti è una foto non scattata.

Quando rivedi i tuoi vecchi scatti cosa pensi?
Che ho molto da imparare.

Dove sono pubblicate, sul web, le tue foto?
Aggiorno il blog con le ultime foto:
http://parolesenzacostanza.splinder.com/
Vecchie foto si trovano qua:
http://it.geocities.com/silvia_soledimattino/
E poi c’è il forum:
http://www.usefilm.com/photographer/31951.html/

Un pensiero a chi si avvicina ora al mondo della fotografia.
Fotografia è creatività, ognuno ha la sua, trova la tua.






Fotografie: © Silvia Festa

Nessun commento:

Posta un commento